Advertisements
Advertisements

Le Lollipop in tour. Torna in scena il primo prodotto di un talent italiano

Vi ricordate le Lollipop? Sono state il risultato del primo talent show italiano, Popstars, in onda su Italia1. Totalmente diverso dai format attuali (sono andati in onda per mesi i provini, mentre la fase finale è durata solo poche settimane), l’obiettivo era quello di formare una girlband di 5 elementi che potesse sfondare nel mercato musicale italiano.

Da lì nacquero le Lollipop, ovvero Marcellina Ovani, Roberta Ruiu, Dominique Fidanza, Marta Falcone e Veronica Rubino, che si imposero sul mercato con un brano pop dal respiro internazionale come Down Down Down, che divenne una hit così come i successivi singoli Don’t Leave Me Now e When the Rain, sorprendendo l’Italia intera, decisamente poco abituata (soprattutto all’epoca) ad un tipo di musica così poco tradizionale.

Il declino delle Lollipop arrivò un anno dopo la loro formazione, con una disastrosa partecipazione al Festival di Sanremo 2003 con il brano Batte forte, dove hanno dimostrato tutta la loro incapacità nell’interpretazione dal vivo. Arrivate penultime, da quel momento le cinque ragazze sono state bersagliate e derise da pubblico e critica, e dopo un secondo album totalmente ignorato da chiunque (e inciso solo per estinguere il contratto con la Warner) si sono sciolte.

Da quel momento in poi, anche a causa di questa figuraccia, tutti i prodotti dei talent show sono stati etichettati e vittime di pregiudizi, e ci sono voluti ben cinque anni (nel 2008, con Marco Carta e Giusy Ferreri) per rivedere in vetta alle classifiche degli artisti nati da una trasmissione televisiva.

A undici anni dall’esordio, quattro di loro (Dominique Fidanza è ormai praticamente dispersa in Francia, dove ancora attende di pubblicare un album dopo aver vinto un talent show locale anni fa) hanno annunciato dalla loro pagina Facebook si essere pronte a tornare in pista con un tour, in un momento storico in cui i figli dei talent show sono riusciti ad entrare nel cuore di gran parte degli italiani. Sapranno sfruttare questo momento, o sarà soltanto un’operazione-nostalgia?

lollipop-facebook

Advertisements