Advertisements
Advertisements

Kekko Silvestre e Cristiano Godano vocal coach a The Voice Of Italy: il diavolo e l’acqua santa

Una notizia che non passerà di certo inosservata: Kekko Silvestre dei Modà e Cristiano Godano dei Marlene Kuntz sono i due nuovi vocal coach di The Voice of Italy, il nuovo talent show di Raidue, in onda dal 7 marzo; i due artisti si aggiungono ai già confermati Gianni Morandi e Mario Biondi, che affiancheranno i 4 giudici del programma per la preparazione vocale dei nuovi aspiranti talenti della musica italiana.

Non c’è dubbio che la scelta degli autori balzi particolarmente all’occhio, visto che i due artisti sono quanto di più diverso possa esistere nel panorama italiano: il primo rappresenta il classico esempio di musica nazionalpopolare, orecchiabile e commerciale, mentre il secondo è l’emblema di un modo di fare musica completamente opposto, introspettivo, raffinato e alternativo al mainstream (nonostante i Marlene Kuntz abbiano deciso di partecipare al popolarissimo Festival di Sanremo, lo scorso anno).

Da un certo punto di vista, Silvestre e Godano potrebbero essere paragonati a Simona Ventura e Morgan, che tanto hanno infiammato lo studio di X Factor con le loro accese discussioni; il loro ruolo “secondario” all’interno di The Voice, tuttavia, potrebbe risparmiarci alcune tristi scene alle quali i conduttori di X Factor ci hanno abituato.

E voi da che parte state? A chi affibbiate il ruolo dell’angelo? A chi quello del diavolo?

Advertisements