Advertisements
Advertisements

Oscar Giannino da Daria Bignardi a Le invasioni barbariche

Reduce da ventiquattro ore veramente pesanti dopo essere stato travolto dallo scandalo delle sue lauree e del master inventati, è stato ospite poco fa di Daria Bignardi a Le invasioni barbariche Oscar Giannino, il leader di Fare per fermare il declino, candidato alle elezioni che si terranno domenica prossima.

Intervistato ad inizio puntata, Giannino ha ammesso di aver detto una bugia a tutti, compreso tutto il gruppo con il quale ha realizzato Fare, non potendo poi smentire le sue fantomatiche lauree una volta indicato proprio dai suoi compagni come leader del movimento.

Daria Bignardi ha avuto la possibilità di mettere in difficoltà il suo interlocutore, vista la posizione decisamente scomoda di Giannino, eppure non l’ha fatto; le domande, più incentrate sulla vita del personaggio pur senza tralasciare lo scandalo di questi giorni, sono sembrate molto edulcorate e hanno sottolineato poco la gravità dell’avvenimento: un aspirante leader di un Paese che da mesi predica verità e trasparenza, che si è inventato i suoi titoli di studio.

Un’intervista francamente inutile e malgestita, con una Bignardi che non ha saputo interpretare gli umori del pubblico che era sicuramente più interessato a vedere Giannino inchiodato per la sua imperdonabile invenzione.

Advertisements