Advertisements
Advertisements

Sanremo 2013: la seconda serata è una festa incentrata sulla musica (gallery)

Abbiamo archiviato anche la seconda serata di questo Festival di Sanremo 2013 targato FazioLittizzetto, che si è nettamente distaccata da quella più lenta e monotona di ieri che avevamo criticato. Più musica, meno tempi morti, ospiti “sfruttati” al meglio nello show hanno creato un’ottima serata Festivaliera. Le perplessità della serata di ieri sono completamente svanite, così come magicamente sono svaniti tutti (o quasi) i riferimenti alla politica e alla par condicio

Le quasi quattro ore di spettacolo sono state tutte incentrate sulla musica e sulle canzoni in gara. Dall’apertura di Beppe Fiorello con l’omaggio a Domenico Modugno per poi arrivare alle centrali ospitate di Carla Bruni e Asaf Avidan, che si sono limitati a cantare; la prima ha accompagnato alla chitarra Luciana Littizzetto in un’improbabile versione “satirica” di Quelqu’un m’a dit, il secondo ha ricevuto un’ovazione e la richiesta del bis da parte del pubblico dopo la sua esibizione con One Day / Reckoning Song.

Anche l’ospite non musicale Neri Marcorè è stato stringato, e la gag nella quale lui e Fabio Fazio imitavano Piero e Alberto Angela non è durata troppo. Apprezzabile soprattutto la scelta di non fare lunghe e inutile interviste ai personaggi come gli anni scorsi, che risultavano decisamente decontestualizzate e fuori luogo oltre che noiose e mal proposte. Poco comprensibile invece la presenza di Bar Refaeli, che non sapendo una parola di italiano è apparsa giusto un paio di volte sul palco per fare la bella statuina.

Una serata più forte forse anche grazie ai sette cantanti in gara, che sono stati maggiormente apprezzati dal pubblico rispetto ai sette di ieri; i più applauditi sono stati Max Gazzè e Elio e le Storie Tese. Bassa la qualità dei giovani in gara e come al solito relegati alla fine anche se nella giornata di oggi, complice anche l’assenza dei Ricchi e Poveri, il Festival è terminato decisamente presto, alcuni minuti prima della mezzanotte e mezza.

Sono quindi terminate le prime due serate in cui è avvenuta la scrematura delle canzoni. Da domani, la “festa Sanremese” sarà in scena al completo, con tutti i suoi quattordici protagonisti in scena e le canzoni promosse alla finale.

Advertisements