Advertisements
Advertisements

Festival di Sanremo 2013 – Resoconto e gallery della seconda serata

Dopo l’ottimo esordio di ieri, il Festival di Sanremo 2013 è pronto a bissare con la seconda serata in onda su Rai1 tra pochi minuti, che seguiremo in diretta con voi. Accanto a Fabio Fazio e Luciana Littizzetto stasera troveremo Bar Refaeli, mentre come ospiti ci saranno Carla Bruni, Beppe Fiorello, Asaf Avidan e Neri Marcorè.

Per quanto riguarda i cantanti in gara, ecco l’ordine di uscita dei 7 che si esibiranno questa sera: Modà (brani Come l’acqua dentro il mare e Se si potesse non morire); Malika Ayane (Niente e E se poi); Simone Cristicchi (Mi manchi e La prima volta); Almamegretta (Mamma non lo sa e Onda che vai); Max Gazzè (Sotto casa e I tuoi maledettissimi impegni); Annalisa Scarrone (Non so ballare e Scintille); Elio e le Storie Tese (Dannati forever e La canzone monotona).

In gara anche 4 giovani: Il Cile (Le parole non servono più); Renzo Rubino (Il postino (amami uomo)); Blastema (Dietro l’intima ragione); Irene Ghiotto (Baciami?).

Pronti per il live del Festival di Sanremo?

Ore 20.47. Dopo una breve anteprima, parte il Festival con Beppe Fiorello, che fa un monologo su Domenico Modugno, in vista della fiction che andrà in onda su Rai1 tra pochi giorni. Entra poi Fabio Fazio, che fa alcune domande sulla fiction, poi Beppe restituisce alla moglie di Modugno la giacca che stava indossando, originale appartenuta al grande cantante.

Ore 21.01. Entrano prima Bar Refaeli e poi Luciana Littizzetto. Qualche gag, poi Bar viene salutata e inizia la gara. I primi ad esibirsi sono i Modà con Se si potesse non morire, brano molto lento e dal testo impegnato socialmente (abbastanza retorico). Qualche stecca di troppo per Silvestre. Il secondo brano, Come l’acqua dentro il mare, ha meno svisate e ci sembra più adatto alla gara. Max Biaggi ed Eleonora Pedron annunciano la canzone che entra in gara: SE SI POTESSE NON MORIRE!

sanremo-2013-moda (3)

Ore 21.25. Si passa al secondo cantante in gara: Simone Cristicchi. La sua prima canzone è Mi manchi, forse troppo cantata per la vocalità di Cristicchi. Apprezziamo il tentativo, ma il risultato è mediocre. Il secondo brano, La prima volta che sono morto, è molto originale nel testo ed ha un ritmo un po’ swing, ma non ci convince in pieno, forse per la somiglianza a “Le cose che abbiamo in comune” di Silvestri. Jessica Rossi, campionessa olimpica di Tiro a volo, annuncia: passa il turno LA PRIMA VOLTA CHE SONO MORTO!

sanremo-2013-simone-cristicchi (2)

Ore 21.40. E’ il momento di Carla Bruni, che prima canta una canzone tratta dal suo ultimo album, poi accompagna alla chitarra Luciana Littizzetto che ha rivisitato la celebre Quelqu’un M’a Dit.

sanremo-2013-carla-bruni (4)

Ore 21.55. Si torna alla gara con Malika Ayane. Niente è il primo brano che canta, scritto da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Un pezzo molto delicato, ma con qualche rima di troppo e che stenta a decollare. Più azzeccato il secondo brano, E se poi, scritto anche questo da Sangiorgi. Neri Marcorè, nei panni di Alberto Angela, annuncia il brano che entra in gara: E SE POI!

sanremo-2013-malika-ayane (2)

Ore 22.15. Dopo un inutile siparietto con Bar Refaeli, viene annunciato il prossimo gruppo in gara, gli Almamegretta. Mamma non lo sa è il primo brano che presentano, che tratta il tema dell’immigrazione con il consueto sound reggae-arabeggiante della band. Stesso tema per la seconda canzone, Onda che vai, scritta da Zampaglione. La nostra preferenza va al primo brano, che rispecchia maggiormente la band. Filippa Lagerback annuncia la canzone vincitrice: MAMMA NON LO SA!

sanremo-2013-almamegretta (4)

Ore 22.32. Tocca ora a Max Gazzè, cantante che la sottoscritta aspettava con ansia. La prima canzone è I tuoi maledettissimi impegni, ironica canzone d’amore con un testo originale e richiami all’elettronica. La seconda è Sotto casa, un ritmo travolgente che si guadagna un’ovazione da parte del pubblico. Le campionesse olimpiche di scherma annunciano la canzone vincitrice: SOTTO CASA!

sanremo-2013-max-gazze (7)

Ore 22.47. Annalisa Scarrone è la penultima cantante a salire sul palco. Il primo brano si intitola Scintille, ha un buon ritmo con ricordi vagamente ska ed è cantato in maniera impeccabile. Meno convincente il secondo brano, Non so ballare, molto più lento e banale del precedente. Carlo Cracco è il proclamatore della canzone vincitrice: SCINTILLE!

sanremo-2013-annalisa-scarrone (2)

Ore 23.00. Momento Asad Avidan, che canta una versione solo piano di One Day. Qui ci sembra più un lamento che una performance degna di nota, ma il pubblico in sala apprezza e si alza addirittura in piedi, così Fabio Fazio chiede un piccolo bis.

Ore 23.15. Arriva l’ultimo gruppo in gara: Elio e le storie tese. Il primo brano è Dannati Forever, che cantano vestiti da sacerdoti. Testo molto divertente, musica originale e complicatissima, in tipico stile EELST. Buona, ma non eccezionale come invece è La canzone mononota, il secondo brano proposto, nella quale il gruppo riesce a dare veramente il meglio, facendo una sorta di lezione di musica al pubblico, sempre con la loro consueta ironia. Roberto Giacobbo annuncia che la canzone vincitrice è, prevedibilmente, LA CANZONE MONONOTA!

sanremo-2013-elio-e-le-storie-tese (9)

Ore 23.40. Dopo un siparietto comico con Marcorè, Fazio annuncia la mancata presenza dei Ricchi e Poveri a causa della morte del figlio di Franco Gatti.

Ore 23.48. Inizia la gara dei giovani. Il primo ad esibirsi è Renzo Rubino con il brano Il postino (amami uomo), sull’omosessualità. Tocca poi a Il Cile con Le parole non servono più, brano senza troppe pretese. Irene Ghiotto canta poi Baciami?, brano originale scritto da lei. Chiudono i Blastema, con Dietro l’intima ragione, una ballad rock.

Ore 0.16. E’ il momento di conoscere quali giovani passano il turno: Renzo Rubino e i Blastema.

sanremo-giovani-2013-blastema (2)

Advertisements