Advertisements
Advertisements

Gerry Scotti vorrebbe portare Ruzzle in tv

Conoscete Ruzzle, il gioco per Smartphone attraverso il quale il giocatore deve comporre il maggior numero di parole sfruttando una griglia di lettere che in questi giorni sta letteralmente spopolando i giovani e i meno giovani? La mania pare aver contagiato anche Gerry Scotti, il popolare conduttore di quiz televisivi, che a TGCom ha azzardato una proposta: “Spero di portare Ruzzle in tv“.

Sarebbe una bella innovazione per Canale5, che per la prima volta proporrebbe un format nato direttamente dalla nuova tecnologia degli Smartphone, e l’ipotesi non sembra essere nemmeno troppo remota, dato che giusto l’altro giorno Scotti ha dichiarato che, dopo un paio di mesi di The Money Drop, dalla primavera sperimenterà un nuovo preserale per l’ammiraglia Mediaset. La scelta potrebbe quindi ricadere su Ruzzle, gioco che al conduttore rievoca due suoi vecchi amori: i cruciverba e il vecchio quiz televisivo Paroliamo.

Tuttavia, solitamente questo tipo di giochi diffusi come applicazioni per cellulari hanno vita breve: dopo poche settimane di massima diffusione, l’effetto virale termina e il gioco viene accantonato dalla maggior parte degli utenti; un elemento di cui Scotti e gli altri autori di questo ipotetico nuovo game devono necessariamente tener conto.

Advertisements