Striscia la notizia attacca César Millán, lo “psicologo” di Dog Whisperer: educa i cani con calci e collari elettrici

Da diverso tempo anche in Italia alcune trasmissioni in onda sulle reti digitali e dedicate all’addestramento dei cani stanno ottenendo un buon successo. Tra queste ci sono Cambio cane, delle povere bestie sono costrette a separarsi dalla propria famiglia con fantomatiche finalità educative, e Dog Whisperer – Uno psicologo da cani, in onda su Nat Geo Wild e in chiaro su Cielo.

E proprio di quest’ultimo e del suo protagonista, il presunto addestratore César Millán, si è parlato nella puntata di Striscia la notizia di ieri; Edoardo Stoppa, da sempre in prima linea con i suoi servizi in difesa dei diritti degli animali, ha mostrato infatti al pubblico di Canale5 i barbari metodi con cui Millán addestra i cani che gli spettatori disperati gli affidano: li prende a calci e usa collari a strozzo ed elettrici con i quali tortura le bestie.

Con l’aiuto di esperti e veterinari che da tempo si erano accorti degli abusi messi in atto da questo sedicente educatore tanto da organizzare il seminario Chi ha paura di César Millán? si è anche notato che con alcuni dei suoi gesti Millán stuzzica i cani apposta per farli diventare più aggressivi di quel che già sono apposta per rendere più drammatica la trasmissione e avere la possibilità di mostrare al pubblico le sue doti di addestratore.

Per l’ennesima volta, Striscia ha quindi messo in allarme il pubblico da casa in merito a degli abusi atroci che vanno regolarmente in onda da anni sulle reti televisive di tutto il mondo, ma di cui in pochi si erano accorti o semplicemente avevano fatto caso, mettendo così in atto un vero e utile servizio pubblico che rende onore alla trasmissione che ultimamente, tra Spetteguless e servizi su presunti ritocchi estetici, rischia di perdere credibilità.

Qui è possibile vedere il servizio realizzato da Edoardo Stoppa.

Advertisements