Advertisements
Advertisements

L’Infedele, l’ultima puntata dopo 10 anni di onorato servizio (gallery)

L’Infedele di Gad Lerner chiude i battenti. Il longevo programma di La7 non va in pausa forzata, né si prende una vacanza, ma termina definitivamente dopo quasi 350 puntate e tanti consensi ricevuti negli anni. Per Gad Lerner comunque è in lavorazione un nuovo programma che partirà il 25 gennaio, sempre su La7, in seconda serata (dalle 22.20 circa).

E’ lo stesso Lerner, sul sul blog, a spiegare i motivi che hanno portato alla chiusura (inattesa) del programma: a causa della troppa concorrenza nella serata del lunedì, la rete gli ha chiesto di cambiare giorno di messa in onda. Lui, anziché cambiare la serata storica, ha preferito “lasciare con gratitudine e leggerezza“.

Aggiungiamo noi che, sebbene gli ascolti di quest’ultima edizione fossero ancora più che discreti, sono comunque in calo rispetto al passato. Il suo posto al lunedì verrà preso da Corrado Formigli col suo PiazzaPulita, che attualmente è in pausa a causa della staffetta del giovedì con Servizio Pubblico di Michele Santoro. Dalla settimana prossima saranno quindi in onda entrambi.

L’ultima puntata de L’Infedele, stasera alle 21.10 su La7, farà i conti con la crisi del governo Monti ma si chiederà anche se la politica disponga di strumenti efficaci per lottare contro la piaga della povertà crescente, giunta in Italia fino allo “smottamento del ceto medio”, per usare la terminologia del Rapporto Censis.

Saranno in studio: Elsa Fornero, ministro del Welfare; Susanna Camusso, segretario generale della Cgil; Enrico Mentana, direttore del TgLa7; Maurizio Maggiani, scrittore; Aldo Bonomi, sociologo di Aaster; Aurora Lussana, direttore di “La Padania”; Umberto Ambrosoli, Andrea Di Stefano e Alessandra Kustermann, candidati alle primarie civiche Regione Lombardia.

Advertisements