La conferenza stampa della finale di X Factor 2012 (gallery)

In questa fredda ma soleggiata giornata milanese si è svolta la conferenza stampa per la finale della sesta edizione di X Factor, che andrà in onda su Sky, in due serate distinte, giovedì 6 e venerdì 7 dicembre.

Appena arrivato al teatro della Luna ammetto di essermi sentito un po’ un pesce fuor d’acqua, cercando di farmi spazio fra obiettivi e flash di fronte ai quali il mio ipadMini impallidiva. C’è voluto poco in realtà perché mi lasciassi trascinare dall’atmosfera e alla fine anche io, nel mio piccolo, diventassi un reporter.

Prima che la conferenza avesse inizio, conduttore, giudici e concorrenti sono usciti per farsi fare qualche fotografia, interagendo per altro con i giornalisti in maniera estremamente naturale e rilassata. Arisa (oggi in versione Nonna Enrica di Un Medico in famiglia) rilassata forse lo è stata anche troppo, visto che non si è resa conto che facendo “un salto per i fotografi” con quel vestitino ha fatto vedere più di quanto avrebbe voluto; Morgan, arrivato con qualche minuto di ritardo, non ha perso occasione di fare il burlone con Simona Ventura e Davide, facendosi fare delle foto insieme in stile “famiglia del Mulino Bianco”.

La conferenza stampa ha avuto inizio con Andrea Scrosati, Vice Presidente Sky per Cinema, Intrattenimento e Canali partner, che ha proposto al pubblico in sala alcuni dati a dimostrazione dello straordinario successo del programma: fra gli altri, 8 milioni di voti, 350.000 download dell’applicazione ufficiale di X Factor, più di 200.000 followers su Twitter; queste statistiche spiegano perfettamente perché X Factor viene definitivo “programma più social di sempre“. Sempre secondo Scrosati, i risultati di quest’anno, soprattutto in termini di pubblico e popolarità, sono stati impressionanti e dipendono anche da un lavoro certosino e instancabile: X Factor è una meccanismo complicato, ma è anche un meccanismo vero, reale e trasparente. Dichiarazioni che quantomeno stonano con le compromettenti e controverse dichiarazioni di Arisa di qualche settimana fa.
Successivamente Nils Hartmann, direttore del cinema e dell’intrattenimento di Sky e Lorenzo Meli, amministratore delegato di Fremantle Media, hanno rivelato qualche dettaglio in più sulla finale, che è stata divisa in due puntate per calcare l’onda di un successo che, apparentemente, in pochi si sarebbero aspettati; ciliegine sulla torta delle puntate finali saranno Kylie Minogue, che presenterà la sua Can’t Get You Out of My Head in versione orchestrata e Eros Ramazzotti, che canterà sua celebre canzone riarrangiata in stile “futuristico”.

Veniamo ai giudici: Elio, visibilmente stanco e forse un po’ infastidito ha ammesso “è stato un X Factor molto faticoso, sono stanco di sentire tutti parlare di X Factor in giro, anche quando vado a fare la spesa, anche mia mamma che mi chiama e mi chiede di X Factor… però evidentemente questo è il successo“. Simona Ventura si è dimostrata contentissima di questa edizione “X Factor quest’anno ha sottolineato l’importanza di certi valori, il valore del lavoro, dell’impegno, dell’umiltà. Quest’anno in particolare abbiamo visto l’esempio di 4 bravi ragazzi“. Anche Morgan, dal canto suo, si è dimostrato estremamente soddisfatto “mi è molto piaciuto il fatto che siamo riusciti a creare un luogo per discutere sulla musica, un dibattito costruttivo su un tema come questo in televisione è raro, ricordiamoci che la musica è cultura e noi siamo riusciti a portare la cultura musicale in televisione, da Michael Jackson a Piero Ciampi“. Infine Arisa, che ancora sconta la pena della burrascosa eliminazione dei Frères Chaos ha aggiunto “per me quest’anno è stata un’esperienza breve ma intensa, perché ho potuto sperimentare moltissimo con i miei artisti“.

Dopo le domande ai giudici è giunto il momento dei quattro finalisti (già sotto contratto Sony, secondo quanto rivelato dal suo direttore artistico, Roberto Rossi), che hanno espresso le diverse sfaccettature delle loro emozioni: Chiara, con tutta la sua innata simpatia, si è detta contenta e quasi incredula “Sai com’è uno ci spera, però pensare di arrivare fra i primi 12 quando eravamo in 60.000 all’inizio” e ha inoltre risposto a qualche domanda, parlando del genere di musica che le piacerebbe fare “Penso ai cantanti islandesi… Regina Spektor, Bjork… però non so se in Italia troverebbero riscontro“. Anche Cixi ha espresso incredulità e soddisfazione “E pensare che ho iniziato dalla mia cameretta…e ora sono qua“. Davide, sempre un po’ a disagio di fronte alle telecamere, ha raccontato in particolare le sue sensazioni durante il ballottaggio “ero incazzato, però ho pensato che in quel momento dovevo solo pensare soltanto a divertirmi“. Infine Ics ha spiegato come ci si sente ad essere il primo rapper delle 6 edizioni del programma: “questi rapper sono dei maestri..ma io sono Ics e il mio percorso è essere Ics, ho sempre avuto tanta autostima e ho sempre voluto arrivare il più avanti possibile e ora sono qua“.

Insomma, tutti pronti e carichi per una finale che si preannuncia scoppiettante e piena di sorprese.
L’appuntamento per tutti gli appassionati di X Factor è dunque per domani e dopodomani; chi si dovesse perdere il programma avrà la possibilità di vedere in chiaro su Cielo le esibizioni dei quattro finalisti domenica prossima, sempre in casa Ventura, a Cielo che gol; per chi non ne avesse ancora abbastanza, domenica 23 dicembre alle 17:00 verrà trasmesso dal Palavela di Torino X Factor On Ice, dove Chiara, Cixi, Davide e Ics si esibiranno accompagnati dagli armonici volteggi dei campioni mondiali del pattinaggio artistico.

Advertisements