Advertisements
Advertisements

Alessandro Salem: due nuove reti digitali per Mediaset. Ancora? In arrivo più one man show

È stato intervistato ieri da Il Giornale Alessandro Salem, direttore generale dei contenuti Mediaset, sul futuro delle reti del Biscione, sulla situazione attuale dell’azienda di Cologno (che per la prima volta nella sua storia quest’anno ha fatto segnare i suoi conti in rosso) e sulle intenzioni per il futuro per mantenere il pubblico che, a detta di Salem, è presente sempre in quantità sufficiente sulle reti Mediaset.

Si sta lavorando per un one man show con protagonista Gianni Morandi per il prossimo autunno, mentre nelle intenzioni dei vertici dell’azienda ci sarebbero degli altri speciali di prima serata da mandare in onda seguendo l’esempio del fortunato Rockeconomy di Adriano Celentano, con personaggi come Claudio Bisio e Gigi D’Alessio, mentre è stato confermato che Aldo Giovanni e Giacomo torneranno sulla quinta rete del telecomando che riproporrà una versione televisiva della loro recente tournée teatrale.

Per fronteggiare le nuove piattaforme multimediali e conquistare un pubblico sempre più attratto da Internet, smartphone e tablet, Salem non ha dubbi: bisogna veicolare i programmi delle reti nei diversi canali in maniera tale da renderli sempre più accattivanti; sarà il caso del Grande Fratello, che tornerà con una nuova edizione a fine 2013 e andrà in onda come di consueto anche su La5, dove però il linguaggio sfruttato per la sua messa in onda sarà tutto nuovo.

E ha parlato anche di reti digitali: due nuovi canali sarebbero pronti per il lancio nei prossimi mesi. E proprio questa sembra essere la rivelazione che lascia più perplessi. Come pensano di riuscire a riempire altri due palinsesti se quelli delle reti digitali già esistenti sono ripetitivi fino alla nausea, male organizzati, poco rispettosi degli orari e continuamente flagellati da irrispettosi cambi d’orario e brusche sospensioni? E su che target andranno a posizionarsi i nuovi canali, visto che esistono già le reti specializzate per i bambini, la rete all news, il pubblico femminile, maschile, e la rete dedicata al cinema? Forse si tenterà di sistemare definitivamente l’ibrida Mediaset Extra, che mischia il catch up con la tv del passato? Lo scopriremo prossimamente.

Advertisements